Escursioni nei dintorni

Casoni di Hemingway a Caorle

Casoni con tetti spioventi fatti di canne intrecciate e pavimento in terra battuta. Sono le capanne usate dai pescatori della laguna veneta nella zona di Caorle, che in queste acque pescano anguille e branzini.

Sono i Casoni di Caorle, a 15 chilometri da Portofelice, un luogo molto particolare, caro allo scrittore Ernest Hemingway, che lo cita nel suo libro “Di là dal fiume e tra gli alberi”, nella grande laguna dove soggiornava durante le sue battute di caccia.

Si possono visitare dopo un giro in bicicletta o a bordo del bragozzo, tradizionale imbarcazione lagunare che può trasportare una quindicina di persone. E magari ascoltando qualche aneddoto sull’autore americano la cui barca, come raccontano i pescatori, “era sempre fornita di botti di gin…”

Trieste, porto d’Europa

Trieste, ultima città d’Italia e crocevia di storia e cultura, è a 130 chilometri da Eraclea e merita sicuramente una visita per la sua bellezza. Una città suggestiva dove il golfo entra nella città e lambisce i palazzi dall’architettura viennese.

Trieste offre anche ampie testimonianze delle sue origini romane e del suo passato medievale sul colle di San Giusto, con la Basilica Civile, il Castello e la Cattedrale, decorata con preziosi mosaici absidali. Le vie del centro sono fiancheggiate da eleganti edifici in stile neoclassico e liberty. A dominare questo magico scenario c’è il Castello di Miramare, ora sede di un museo, immerso nel parco dal quale si ammira tutta la città.

Verona, città dell’amore

“Romeo, oh Romeo”… sembra ancora di sentire queste parole girando per le vie di Verona. Il balcone celebre in tutto il mondo per il mito di Giulietta e Romeo è una delle tappe obbligate nella visita di questa città ricca di storia, secondo solo all’Arena, anfiteatro romano nel centro storico di Verona, che oggi ospita concerti e spettacoli.

Cosa c’è da vedere: Piazza Brà; le Arche Scaligere, le tombe monumentali che i Signori eressero sul sagrato della Chiesa di S. Maria Antica; la Casa di Giulietta, dove secondo la tradizione ha abitato Giulietta Capuleti, immortalata da Shakespeare; Piazza delle Erbe, con al centro la fontana di Madonna Verona, la cui statua romana è uno dei simboli della città; Piazza dei Signori, con la Loggia del Consiglio, il Palazzo degli Scaligeri e il Palazzo del Capitano.

Vicenza, città del Palladio

Se sei amante dell’architettura, una visita a Vicenza è obbligatoria. Conosciuta da tutti come la “città del Palladio“, architetto italiano che nel Rinascimento ha operato nella Repubblica di Venezia, le cui opere sono patrimonio dell’Unesco.

Una città d’arte e città-gioiello tra le maggiori del Veneto, Vicenza incanta per la nobiltà delle sue forme architettoniche.

Cosa c’è da vedere: Piazza dei Signori, il salotto cittadino; la Basilica, realizzata nel ‘500 dal Palladio; la Loggia del Capitaniato, le dimore dei Porto, dei Barban e dei Tiene, tutte opere del Palladio; il Teatro Olimpico, gioiello d’arte universalmente riconosciuto, inserito all’interno del Palazzo del Territorio; la Cattedrale.

Arquà Petrarca, perla dei Colli Euganei

C’è una “perla nei Colli Euganei” e si chiama Arquà Petrarca, piccolo paese medievale abitato fin dai tempi romani, dove il poeta Francesco Petrarca trascorse gli ultimi anni della sua vita.

Si trova a 100 chilometri da Eraclea Mare ed è un borgo sviluppato su due colli, immerso nel verde, circondato dagli orti che Petrarca curava di persona. Lungo le rampe che caratterizzano il paese e collegano la parte bassa a quella alta, si ammirano le case in pietra, i vecchi lavatoi e abbeveratoi, subito prima della fontana detta del Petrarca, fino al sagrato della chiesa di S. Maria Assunta.

Nella chiesa sono conservati affreschi di scuola veneto-bizantina.

Asolo e i suoi paesaggi

Bandiera arancione assegnata ai borghi più belli d’Italia e una Rocca ancora circondata da una cinta muraria che ne caratterizza il suo fascino.

Asolo è famosa per i suoi paesaggi, amati da Hemingway e Robert Browning, Freya Stark ed Eleonora Duse, ricca di spunti storico-culturali e le numerose testimonianze artistiche disseminate nel territorio, delle cittadelle fortificate e delle città d’arte della nostra regione.

Asolo si trova circa a 87 km da Eraclea Mare.

Molto suggestive sono le vie affiancate dai portici ad arco gotico degli antichi palazzi e le case con le facciate coperte da affreschi con caratteristici balconi.

Padova, città di Sant’Antonio

Padova è una delle città più importanti e conosciute del Veneto, non solo per il legame con Sant’Antonio ma anche per il suo patrimonio artistico e culturale tutto da scoprire e l’università di fama mondiale.

Padova si trova a circa 82 km da Eraclea Mare e ha una serie di meraviglie d’arte tutte da ammirare. I resti dell’antica arena romana racchiudono la Cappella degli Scrovegni, opera di Giotto: è uno dei massimi monumenti dell’arte figurativa di tutti i tempi.

Piazza delle Erbe e dei Frutti, sedi di pittoreschi e vivaci mercati giornalieri; il Duomo, al cui progetto partecipò Michelangelo e il Battistero.

Non ultime, la Basilica di S. Antonio, iniziata subito dopo la morte del Santo nel 1231, e il Prato della Valle.

Aquileia, colonia militare romana

Considerata una delle più importanti città del mondo romano e un noto centro turistico e balneare, Aquileia rappresenta anche un territorio di pregiata tradizione vitivinicola.

Nata nel 181 avanti Cristo, Aquileia è una colonia romana dove sono ancora conservati resti dell’epoca visitabili nelle zone degli scavi.

Le cinque aree sepolcrali ed il mausoleo, il complesso della Basilica con il campanile, le case romane.

Molto interessante una visita ai musei: il Museo Archeologico Nazionale, il Museo Paleocristiano, il Museo Civico del Patriarcato.

Strada del prosecco

Il Veneto e il prosecco. Un connubio che porta gli amanti del vino in questa zona a visitare cantine e percorsi che fondono gusto, arte e cultura. Un territorio dove le geometrie sono quelle disegnate dalle colture, la vite e le sue uve dalle quali si produce il prosecco da esportare in tutto il mondo.

La Strada del Prosecco è una famosissima ed affascinante strada, che parte dal Castello di Conegliano e attraversa tutta la fascia collinare di produzione del vino bianco Prosecco e Cartizze ed arriva a Valdobbiadene, alle pendici del monte Cesen.

Un percorso dove si ammirano colline con vitigni e vecchi casolari, borghi contadini e una natura che regala colori diversi in ogni stagione.

Richiedi una quotazione gratuita

Controlla la tua casella di posta... ti risponderemo veloci veloci!

Dichiaro di aver ricevuto l'informativa sulla privacy e di aver preso conoscenza delle informazioni ivi contenute fornite dal titolare del trattamento previsto dal Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 (GDPR) e di prestare il consenso per le seguenti tipologie di trattamento:

CONSENSO AL TRATTAMENTO DI DATI PERSONALI COMUNI

CONSENSO AL TRATTAMENTO DI DATI SENSIBILI

TripAdvisor
Jesolo Family
Arpav Veneto
Miglior tariffa
garantita!
Prenota online